46 facebook 512  youtube   tripadvisor filled  icon instagram black

Le trincee più lunghe delle Dolomiti

Visita le trincee più lunghe delle Dolomiti!

Sulle nostre splendide Dolomiti si è combattuta una parte importante e sanguinosa della Prima Guerra Mondiale ed ancora oggi i segni indelebili di questo conflitto sono ben visibili a tutti noi.

A Rocca Pietore è possibile fare una facile escursione alla scoperta delle trincee più lunghe delle Dolomiti, tra il passo Padon e la Mesolina, di fronte alla Marmolada.
Un percorso adatto a grandi e piccini, con qualche tratto in cui prestare attenzione.

Itinerario dal Passo Fedaia:

Partendo dal Passo Fedaia, le trincee del Padon sono raggiungibili con un'escursione di circa 1,5h. 
Dapprima si segue il segnavia C.A.I. 699 che su strada sterrata e comoda porta fino al Rifugio Padon in circa un'ora di passeggiata.
sentieroDopo aver fatto una piccola pausa al Rifugio si prosegue in salita e in circa mezz'ora di percorso attraverso scale e sentieri e si raggiunge il Bivacco Bontadini, a 2550 metri, dove era dislocato un reparto di artiglieria dell'esercito italiano negli anni 1916-1917.
Da qui si può raggiungere la cima della Mesolina (2640 mt) oppure visitare alcune gallerie scavate dai soldati durante la Grande Guerra, con feritoie che danno su un paesaggio meraviglioso con la Regina delle Dolomiti come cornice.

 

 

È possibile raggiungere comodamente il Rif. Padon attraverso la seggiovia che parte in località Capanna Bill (prima del Passo Fedaia, dopo Malga Ciapela), che fa parte anche dell'Arabba Marmolada Summerpass.

INFO UTILI:

  • Tempo di percorrenza: 1,30 h  
  • Dislivello: fino al bivacco circa 500 metri
  • Difficoltà: facile fino al Rif. Padon - medio dal Rif. Padon alle trincee
  • Attrezzatura necessaria: scarpe da trekking e torcia per visitare le gallerie
  • Informazioni seggioviaprezzi Padon

 

Il Bivacco Ernesto Bontadini

Il Bivacco Bontadini

Il Bivacco Bontadini, situato a quota 2550 metri tra il Passo Padon e le rocce vulcanice della Mesolina, è stato inaugurato il 9 agosto 1981. 
Fu ideato e costruito da Gilberto Salvatore alla fine degli anni settanta con l'aiuto di un gruppo di soldati del 7° Alpini del BTG Feltre. È dedicato alla memoria del Col. Ernesto Bontadini, combattente italiano durante gli anni della Grande Guerra, originario di Monza.

Scheda C.A.I. Bivacco Bontadini

JoomShaper